Tornando a Mazzarò

Tornando a Mazzarò

Ricalco, Giorgio, le orme già spente13 Mazzaro
sull’arenile di Mazzarò
e ripenso ai sogni di imprese future
dispersi sulla’arenile della vita.

Risento il brivido di paura per la risacca avversa
come rottame arenato dall’ultima mareggiata
e ricordo il tuo accorato richiamo; Romano!!
Fra poco ti seguo, tu ormai polvere e cenere.

Gennaio 2000

 1,053 total views,  1 views today

Questa voce è stata pubblicata in g. Poesie. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.