La morte a carnevale

La morte a carnevale

“La tua amica <E> è su sul campanile …17 La morte a carnevale
a far paesaggi” … mi dice ironico l’amico <B>
… ed un presagio di morte mi assale.

“Sola?” “Sì” corro per le rampe di cento gradini
col cuore in gola, la botola è aperta …
e lei che scrive l’ultimo suo saluto …

E’carnevale, ironico e beffardo e lei vuol morire
la strappo a forza dal davanzale e la trascino giù a casa.
L’ingenua l’ha presa come una speranza d’amore
…e mi sorride.

frammento del 1948

 1,081 total views,  1 views today

Questa voce è stata pubblicata in g. Poesie. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.